article de presse italien
[Claudine Atlani] - [Art Annonces] - [Jeudi 9th, Novembre 2006]

 

Claudine Atlani: l’impeto ed i

colori della Loire Atlantique.

Originaria di Strasbuogo, Claudine Atlani

vive ed opera a Pornic, suggestivo centro della Loire

Atlantic della quale regione si può affermare l’artista

sia divenuta nel tempo una delle interpreti. Le sue

opere pittoriche sono tra le più conosciute e ben

quotate anche in Parigi. In quaranta anni di attività è

stata presente con le suoi quadri nelle gallerie delle

più importanti città d’Europa. E’ conosciuta anche

in Ucraina: madre di tre figli mostra da tempo

sensibilità ed affetto verso i piccoli e deboli bimbi

di Chernobyl. Recensita in diversi cataloghi anche

telematici (http://artscad.com/@/ClaudineAtlani;

www.romameeting.it ) d’arte contemporanea,

Claudine ferma sulla tela forme e emozioni sin dalla

sua più giovane età, lì sulla costa dell’Oceano, ove

cielo mare si fondono, ove i cavalli modellano lo

spazio e, cavalcando l’acqua e l’aria, si stagliano

nel tempo. Tecnica usata olio e lama. “Lavoro nel

mio studio, soprattutto la notte, quando l’ispirazione

è propizia…” (Claudine Atlani). “La pittura di

Claudine Altani è nella tecnica usata, vicina

all’informale, all’astratto, ma osservandola meglio

scorgiamo una radice cromatica con un DNA simile

a quello dei ‘Fauves’ per l’impeto del colore,

l’energia sprizzante dal quadro, la decisione nella

scelta delle stesse tonalità del colore. Così è per

esempio nella ‘Maison a la campagne’ paesaggio dai

colori contrastanti quasi smalti che ricordano la

pittura di Van Ghogh e di Matisse per l’arditezza

dell’uso del colore. Lontana da tonalismi e melensi

romanticismi esprime la passione dei sentimenti, la

gioia di vivere e di comunicare. Un ‘Azzurro di

sogno’ si risolve nella sintesi estrema di forma e colre

sempre brillante e potente” ( F.M.Mastino)

Claudine Atlani, non è mai venuta in Italia, tuttavia

la fama della sua pittura, l’amore che mostra

quotidianamente per i bambini anche trai più deboli

e malati è giunta a Roma, ove presto l’artista francese

parteciperà con le sue opere ad una mostra

internazionale. Giulio de Nicolais

Pagina in lingua Russa

a cura di Giulio de Nicolais

www.romameeting.




Commentez cette page


All Art On Line .com


Advertising





Publicité